Tecniche artistiche di lavorazione e decorazione del marmo | Arte2000
Nella tradizione del marmo esistono molte tecniche artistiche per realizzare e abbellire un’opera. Sono raggruppate in due categorie: lavorazione e decorazione.
24231
post-template-default,single,single-post,postid-24231,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-4.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2,vc_responsive

Tecniche artistiche di lavorazione e decorazione del marmo

Nella tradizione del marmo esistono differenti tecniche artistiche per realizzare ed abbellire un’opera.
Questi metodi sono raggruppati in due principali categorie anche se a volte alcuni si confondono fra loro perché le differenze sono davvero minime:

  • tecniche di lavorazione
  • tecniche di decorazione

 

Principali tecniche di lavorazione:

STIACCIATO

2018-04-01-arte2000-tecniche-artistiche-lavorazione-marmo.

Stiacciato

Realizzazione di disegni e immagini con un rilievo minimo, decrescente dal primo piano al fondo per ottenere un effetto pittorico, illusionistico di profondità. Viene chiamato anche “bassorilievo schiacciato”. L’artista Donatello fu l’inventore e il maestro.

Tecnica scultorea usata nel Rinascimento, applicata anche alla lavorazione dei cammei, delle medaglie e delle monete.

BASSORILIEVO

2018-04-02-arte2000-tecniche-artistiche-lavorazione-marmo

Bassorilievo

Rappresentazione di figure su un piano di fondo, con un rilievo superiore allo stiacciato ma ridotto rispetto alle sculture ad altorilievo e a tuttotondo. A volte l’immagine può apparire deformata in base all’angolo di visione.

Questo metodo è stato usato sia dagli antichi popoli di Egitto, Mesopotamia, India e Cina sia durante il Medioevo ed il Rinascimento. Al giorno d’oggi è una lavorazione usata in tutto il mondo.

 

ALTORILIEVO

2018-04-03-arte2000-tecniche-artistiche-lavorazione-marmo

Altorilievo

Le figure vengono eseguite con un notevole rilievo rispetto al piano di fondo; spesso viene lavorato tutto lo spessore della lastra con alcune parti lavorate a tuttotondo.

SOTTOSQUADRO

2018-04-04-arte2000-tecniche-artistiche-lavorazione-marmo

Sottosquadro

Lavorazione di incavi profondi che formano un angolo acuto con il piano di fondo dell’opera, ovvero viene scavata anche la parte non a vista. Tecnica che avvicina l’altorilievo al tutto tondo.

TUTTO TONDO

2018-04-05-arte2000-tecniche-artistiche-lavorazione-marmo

Tutto tondo

La figura risulta essere tridimensionale, senza alcun piano di fondo. Il classico esempio sono le statue in quanto possono essere osservate tutto intorno, anche se la vista principale preferita dall’artista è solo una.

 

Tutte queste tecniche spesso si mescolano e si integrano tra loro nella lavorazione di alcune opere. Ad esempio, noi le abbiamo usate assieme nella realizzazione di un’esclusiva coppia di caminetti monumentali. Vai alla case history.

 

Principali tecniche di decorazione:

INCISIONE

2018-04-06-arte2000-tecniche-artistiche-lavorazione-marmo

Incisione

Esecuzione di un disegno con una punta su una superficie dura, con differenti gradazioni di profondità.

Le incisioni venivano eseguite già nella preistoria: sulle pareti delle caverne e sulla pietra per rappresentare immagini rupestri con animali selvaggi o disegni astratti e simbolici. Nel Medioevo i graffiti rappresentavano un’arte popolare e una tecnica per realizzare manufatti raffinati e pregiati; venivano usati per motivi narrativi e decorativi su oggetti di legno, di osso e di avorio.

INTARSIO

2018-04-08-arte2000-tecniche-artistiche-lavorazione-marmo

Intarsio

Realizzazione di composizioni decorative multicolore: vari materiali vengono inseriti ed incastonati all’interno di un supporto inciso o sagomato che rimane comunque visibile.

Si diffuse in Italia durante l’Impero Romano.

TARSIA

2018-04-07-arte2000-tecniche-04-07-arte2000-tecniche-artistiche-lavorazione-marmo

Tarsia

È leggermente differente dall’intarsio in quanto non viene usato alcun materiale principale come supporto. Differenti marmi con varie colorazioni vengono tagliati, sagomati e incastrati tra loro in modo preciso per formare un disegno decorativo.

POLICROMIA

18-04-09-arte2000-tecniche-artistiche-lavorazione-marmo

Policromia

Realizzazione di opere con l’impiego di marmi di vari colori opportunamente accostati o contrastanti.

Spesso questa tecnica viene usata nella realizzazione di busti commemorativi di imperatori e consoli.

Potete vedere un busto che abbiamo realizzato in policromia nella sezione case history.

ELEMENTI APPLICATI

2018-04-10-arte2000-tecniche-artistiche-lavorazione-marmo

Elementi applicati

Applicazione di elementi, realizzati separatamente, tramite idonei ancoraggi e incollaggio come ad esempio: stemmi sui camini, teste sulle chiave di volta ed elementi decorativi in aggetto. Possono essere in marmo o in materiali differenti come legno, vetro, ferro battuto e bronzo.

PITTURA

2018-04-11-arte2000-tecniche-artistiche-lavorazione-marmo

Pittura

Decorazione di alcuni dettagli, particolari o scritte, con colori a tempera, smalti o con la foglia oro.

Nell’arte egiziana quasi tutte le opere scultoree in pietra calcare venivano dipinte completamente, mentre le statue in pietra dura levigata conservano tracce di policromia sulle vesti. Tutta la scultura greca fu più o meno completamente dipinta con vari colori policromi.

MACCHIA APERTA

2018-04-12-arte2000-tecniche-artistiche-lavorazione-marmo

Macchia aperta

Selezione di lastre lucide ricavate, con tagli consecutivi, da uno stesso blocco di marmo venato o brecciato. L’abbinamento viene fatto in modo speculare per esaltare la bellezza delle venature ed ottenere disegni simmetrici, cosiddetti “a specchio”. È fondamentale l’analisi preventiva del progetto, delle lastre, delle dimensioni in quanto l’effetto è più evidente sul grande formato, del taglio e dell’accostamento per garantire un risultato armonioso, particolare e unico.

 La storia ci ha lasciato in eredità gli strumenti del “saper fare”!

 

Ogni attività ha i propri metodi di lavorazione, ma il segreto rimane quello di avere padronanza della tecnica per far parlare il cuore e liberare le emozioni.
NdR

 

L’uomo ha iniziato ad utilizzare la pietra nella preistoria. Costruiva armi ed utensili e raccontava gli eventi con l’incisione di immagini, prima dell’avvento della scrittura.

Per noi è importante continuare ad utilizzare nel nostro laboratorio le tecniche e gli strumenti antichi per tramandare l’arte tradizionale.

Abbiamo scritto questo articolo per offrirvi delle nozioni generali, senza valore contrattuale, sull’affascinante mondo del marmo. Per domande o curiosità potete compilare il modulo qui sotto; ogni commento sarà uno stimolo per confrontarci e continuare la ricerca per nuovi approfondimenti.

Nessun commento

Inserisci un commento
Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *