La classicità del marmo rosso verona | Arte2000
24098
post-template-default,single,single-post,postid-24098,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-4.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2,vc_responsive
arte2000_rosso-verona-marmo

La classicità del marmo rosso verona

Il Rosso di Verona è una delle rocce italiane ornamentali più famose e più conosciute al mondo.
È considerato il marmo rosso per antonomasia.
Appartiene alla categoria dei calcari Rossi Ammonitici.

Nomi alternativi:
In base alle differenze cromatiche ed alle dimensioni dei noduli che lo caratterizzano, si distinguono diverse varietà come ad esempio: Broccato, Broccatello, Mandorlato, Rosso chiaro e Nembro.

Area cave:
Veneto, in particolare nel veronese

Reperibilità:
Facilmente reperibile

Colore:
Il Rosso Verona è un marmo di colore rosso. Ha una tonalità di fondo tendente al rosso mattone/bruno con alternanze di colore dal rosato al rosso e molte sfumature dovute alle varie concentrazioni di ematite ovvero di ossido di ferro. È un calcare nodulare fossilifero, per la presenza di ammoniti fossili, con una componente argillosa ed intrusioni tondeggianti sparse su tutta la superficie. Il colore d’insieme è variegato, può avere intrusioni colore giallastro e marrone. La colorazione rossa sfuma soprattutto nelle aree più superficiali, tendendo al rosa, al beige, all’avorio; anche in questi casi la pietra conserva il carattere nodulare.

Utilizzo:
Viene utilizzato per realizzare pavimenti, scale, rivestimenti, colonne, balaustre, portali, cornici, caminetti, sculture, opere ornamentali per ambienti soprattutto interni, parzialmente per quelli esterni.
Rientra nella categoria delle pietre lucidabili; negli ambienti esterni soggetti alle intemperie, a causa della componente argillosa, tende a perdere la lucidatura. È adatto ad ogni tipologia di finitura, in particolare alla finitura anticata. Per la bellezza delle sue sfumature, è adatto per ambienti classici e rustici spesso abbinato, per contrasto, al Bianco Asiago, conosciuto anche come Bianco Perlino.

Foto materiale:

arte2000_marmo-rosso-verona-scolpito_02

Curiosità:

I Rossi Ammonitici sono calcari e calcari marnosi stratificati in modo molto variegato, di origine sedimentaria; sono presenti in Italia nelle Alpi meridionali, nell’Appennino umbro-marchigiano e nell’Appennino Meridionale fino alla Sicilia.
In generale i calcari Rossi Ammonitici hanno le medesime caratteristiche genetiche, ma prendono il nome commerciale in base alla località di provenienza, quello cavato a Verona, ad esempio, prende il nome di Rosso di Verona, quello cavato ad Asiago prende invece il nome di Rosso di Asiago.
Presentano una stratificazione con alternanza di plaghe rosso cupo e plaghe rosate con caratteristico aspetto nodulare. Tra gli strati sono spesso presenti sottili strati di argilla (marnosi) di colore rosso bruno.
Sono caratterizzati dalla presenza di noduli con forma ellissoidale, generalmente schiacciati secondo la superficie di stratificazione, di dimensioni millimetriche o centimetriche, di colore più chiaro.
I calcari rossi ammonitici hanno utilizzi differenti anche in funzione del tenore di carbonato: più questo è elevato più elevata è la lavorabilità, come ad esempio la lucidabilità.

arte2000_ammonite-rosso-verona-marmo

Marmo Rosso Ammonitico

 

Le nostre opere:

arte2000_marmo-rosso-verona-scolpito_01

Scultura monoblocco Leone di San Marco – opera di Arte 2000

arte2000_marmo-rosso-verona-scolpito_05

Scultura monoblocco Leone di San marco – opera di Arte 2000

arte2000_marmo-rosso-verona-scolpito_03

Monumento – opera di Arte 2000

arte2000_marmo-rosso-verona-scolpito_06

Particolare caminetto – opera di Arte 2000

arte2000_marmo-rosso-verona-scolpito_07

Mascherone – opera di Arte 2000

arte2000_marmo-rosso-verona-scolpito_08

Caminetto – opera di Arte 2000

arte2000_rosso-verona-marmo-scolpito_04

Basamento – opera di Arte 2000

Appunto finale:

Le informazioni contenute in questo articolo sono rese a titolo puramente indicativo ed informativo. Ricordiamo che molti marmi vengono menzionati con il nome commerciale più conosciuto, spesso differente da quello reale.

Per qualsiasi domanda o curiosità inserisci un commento nel form sottostante.

 

Sitografia:
Rocce ornamentali italiane – Catalogo del museo di arte e giacimenti minerari. La Sapienza – Università degli studi di Roma
Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale I.S.P.R.A.

Nessun commento

Inserisci un commento
Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *